Codecasa 43 Full Beam Serie Vintage: la classe è in acqua

I Cantieri Navali Codecasa sono una storica azienda viareggina gestita dalla medesima famiglia dal 1825, un’azienda impegnata su più fronti della costruzione navale, dal civile al militare allo yachting.

Codecasa è uno di quei nomi che sebbene noto principalmente ad armatori e appassionati di yachting in genere, possiamo senza ombra di dubbio considerare un’icona del made in Italy. Questo non solo perché vanta una lunga storia familiare che dal 1825 arriva ai giorni nostri con un membro della stessa famiglia al timone, sebbene sia già questo un dato unico sul panorama industriale nautico italiano. Codecasa merita di essere considerato un’icona del made in Italy nautico e navale per le tante costruzioni di qualità che ha sinora realizzato, navi che hanno contribuito a scrivere la storia dello yachting in Italia (vedi per approfondimenti la storia dei Barcobestia, nati come velieri da carico e poi divenuti yacht a vela ancora oggi naviganti) con unità in acciaio e lega leggera da 30 a 70 metri. Un cantiere che, come pochi altri, nel corso della sua storia ha continuato a crescere di dimensioni sia come azienda sia come prodotto senza mai fare un solo passo eccessivo.

Se mi chiedessero un aggettivo per descrivere i Cantieri Navali Codecasa credo che il primo a venirmi in mente sarebbe proprio “misurato”. Perché il saper fare bene il proprio lavoro non cadendo nella trappola del “posso allora fare ogni cosa” è un pregio che soprattutto nella storia delle costruzioni nautiche e navali possono vantare in pochi. Codecasa non ha mai ceduto alla tentazione di mettersi in competizione con cantieri oggi impegnati con costruzioni di oltre 100 metri, ha sempre saputo che per portata e capacità produttive, almeno fino a oggi, le sue grandi doti di costruttore di eccellenze si potevano esprimere fino a quei 70 metri che si è posto sinora come limite.

65m Lady Lau

Non poco obietterà qualcuno, ma a chi non sarebbe venuta la tentazione di provare a spingere uno di quei clienti o magari qualche loro amico ad andare oltre? O meglio, se uno di quei clienti lo avesse addirittura chiesto quanti avrebbero resistito alla tentazione, magari rischiando le sorti dell’azienda? La storia dello yachting purtroppo è costellata di inciampi di questo tipo, per questo Codecasa in tal senso ha una sua originalità, per questo Codecasa ha oggi al timone ancora un membro della famiglia.

Dopo questo doveroso preambolo torno a parlare dell’oggetto di questo articolo, il 43m Vintage.

42m Magari

La serie Vintage è stata presentata dal cantiere viareggino nel 2011 con il 42 metri attualmente in navigazione con il nome “Magari”, al quale ha fatto seguito un’unità delle stesse dimensioni con il nome di “Libra”, sulla quale erano presenti numerose personalizzazioni sia all’esterno sia all’interno.

42m Libra

Va detto che tutte le unità prodotte da Codecasa sono oggetti unici, nessuno è uguale all’altro se non per la qualità costruttiva e l’attenzione che ancora oggi, Fulvio Codecasa con le figlie e i generi, dedicano a ogni singola unità in cantiere. La serie Vintage si è arricchita di un 50 m nel 2015 oggi navigante con il nome “Gazzella”.

50m Gazzella

Ma il novo 43m non è semplicemente un metro più lungo dei primi 42 m, perché è stato completamente ridisegnato negli interni e porta con sé numerose modifiche anche all’esterno. Rimane invariata la piattaforma navale e la scelta dei materiali di costruzione che sono sempre acciaio per lo scafo e lega di alluminio per la sovrastruttura. I grandi cambiamenti riguardano gli allestimenti e i dettagli funzionali ed estetici, ma soprattutto, l’elemento che porta alla denominazione di questo modello, ossia, Full Beam. Il nome si riferisce alla nuova suite armatore realizzata sul ponte principale e sviluppata sull’intera larghezza dello scafo.

Una serie che si sviluppa su una piattaforma navale ampiamente collaudata, e che a mio avviso esprime il suo grande potenziale grazie ai canoni stilistici destinati a non subire i segni del tempo, il tutto realizzato in un cantiere affidabile che offre anche la possibilità di personalizzare in modo spinto tutto ciò che contribuisce a rendere uno yacht “su misura”.

 

 

 

Questo ultimo esemplare prodotto dal cantiere viareggino con il nome Costruzione F76, modello Codecasa 43 Full Beam beneficia negli interni del sapiente intervento dell’arch. Tommaso Spadolini, che in collaborazione con lo staff del cantiere li ha sviluppati adottando per la suite armatore la soluzione sinora inedita su questa linea di yacht.  Di certo una scelta più aderente alle tendenze attuali del design nello yachting, ma anche opportunità per realizzare una suite su spazi molto ampi e in posizione privilegiata, dove è stato creato anche un annesso studio privato per l’armatore.

Tra le cose che ho notato spicca lo sviluppo delle aree comuni interne, tutte illuminate naturalmente da finestrature di grandi dimensioni e in collegamento sui tre ponti mediante scale ampie. Ampi sono anche gli spazi all’aperto, suddivisi in zone destinate a momenti diversi della crociera, ma anche in grado di poter essere vissuti contemporaneamente da armatore e ospiti assicurando a ognuno la giusta privacy. Confort e privacy su questo yacht viaggiano l’uno accanto all’altra e i percorsi dell’equipaggio sono curati per assicurare il servizio di bordo in modo efficace, senza farlo mai interferire con le attività private di armatore e ospiti.

Una nave del genere è destinata a crociere molto impegnative e durature, dunque, per il personale di bordo gli spazi devono essere adeguati alle esigenze tecniche ma anche al benessere. Ambienti ampi, ben arredati e con spazi per il relax adeguati e poi, la cabina del comandante a poppavia della plancia sul ponte superiore.

Tra le cose che mi piace segnalare anche la presenza del così detto ponte Portuguese che gira intorno alla plancia all’esterno e poi, la Jacuzzi sul ponte sole.

Gli interni sono stati decorati e allestiti realizzando uno stile classico ma mai pesante e come già visto su un’altra unità della serie, l’uso massivo del legno bianco accostato a colori tonali, assicura il giusto calore e la percezione degli spazi ne beneficia ulteriormente.

Codecasa 43 Full Beam Vintage è stato costruito “on spec”, così come le sorelle della serie che sono oggi tutte di proprietà di armatori, che hanno avuto modo di avere in tempi molto rapidi uno yacht di qualità personalizzandolo in modo anche spinto.

Per chi vuole approfondire segnalo il link dello yacht sul sito del cantiere: http://www.codecasayachts.com/yachts/codecasa-43/

Tutte le immagini presenti in questo articolo sono di proprietà del cantiere Codecasa.

Lascia un commento