TANKOA: VENDUTO IL 69 METRI

Il cantiere genovese Tankoa, nato nel 2008 per volontà di un gruppo di imprenditori e professionisti già coinvolti a vario titolo nella nautica da diporto e in modo particolare nella costruzioni di grandi barche, ha annunciato di aver concluso con la firma del contratto la trattativa del 69 metri già in costruzione presso il cantiere.

La notizia ci ha reso particolarmente felici, in quanto il cantiere, di cui sono note le peculiarità tecniche e qualitative che è in grado di esprimere, ha portato avanti la costruzione della nave in modo autonomo. Costruire navi “on spec.” come si dice in gergo, rappresenta sempre un’incognita, ma averne avviato la costruzione in un periodo come il 2008 ha sicuramente penalizzato l’azienda genovese che non poteva, come del resto nessuno di noi, prevedere una crisi così lunga.
La nave, in costruzione presso lo stabilimento genovese di Tankoa, sarà varata per la consegna entro luglio 2015, quando le sue 1.300 t di stazza entreranno in acqua avviando così, la storia degli yacht Tankoa augurandoci che sia lunga e ricca di successi.
Pur trattandosi di un cantiere costituito recentemente in realtà ha sempre avuto al suo interno personalità tecniche e commerciali già note al mondo dello yachting e del navale, per esempio, le carene sono progettate dal Prof. Vincenzo Ruggiero, internazionalmente riconosciuto per le sue attività di ricerca e per i suoi progetti.
L’armatore ha richiesto a Yacht-Ology, società di consulenza nautica e navale capitanata da Michel Karsenti con sedi a Dubai, Fort Lauderdale e Mosca, di avviare una collaborazione con l’architetto Francesco Paszkowski per un aggiornamento delle linee esterne. Per quanto riguarda gli interni invece, la famiglia armatrice collaborarerà con Paszkowski per la definizione del layout e del decor.
Sicuramente gli interni dovranno tener conto della volontà espressa dall’armatore di rendere lo yacht disponibile per il charter già dal mese di agosto 2015, dunque, non sarà una nave destinata unicamente a un uso familiare.
Questa la nuova unità in costruzione in cifre: nome di cantiere S693 – lunghezza f.t. m 69,30 – dislocamnto 1.300 t – velocità massima 16,5 nodi – velocità di crociera 15,0 nodi.
Saremo presto ospitati da Tankoa in cantiere per andare a vedere l’attuale stato dei lavori, non mancheremo di riportarvi la nostra visita con qualche immagine, per adesso sappiamo già che la vedremo finita al salone di Montecarlo del 2015.
Per ora abbiamo voluto solo manifestare il piacere di aver appreso che Tankoa e il suo personale con cui ogni tanto parliamo, hanno raggiunto un obiettivo molto importane e che riapre a scenari futuri più ottimistici.
Il fatto che sia un cantiere italiano, con progetti e professionisti seri al suo interno e con strutture produttive sicuramente adeguate a produzioni importanti, ci incoraggia a ritenere Tankoa una potenzialità ancora tutta da esprimere nel settore nautico-navale internazionale.

Lascia un commento